Parrocchia Maria Santissima delle Grazie - Albinia (GR)

  

O Santa Maria delle Grazie, celeste tesoriera di tutte le grazie, Madre di Dio e Madre mia Maria, poiché sei la figlia primogenita dell’Eterno Padre e tieni in mano la Sua onnipotenza, muoviti a pietà dell’anima mia e concedimi la grazia di cui fervidamente ti supplico.

Ave Maria.

  

O Maria SS. delle Grazie, misericordiosa dispensatrice delle grazie divine, Maria santissima, tu che sei la Madre dell’Eterno Verbo Incarnato, il quale ti ha coronato della Sua immensa sapienza, considera la grandezza del mio dolore e concedimi la grazia di cui ho tanto bisogno.

Ave Maria.

 

O Madonna delle Grazie, amorosissima dispensatrice delle grazie divine, immacolata sposa dell’Eterno Spirito Santo, Maria Santissima, tu che da Lui hai ricevuto un cuore che si muove a pietà delle umane sventure e non può resistere senza consolare chi soffre, muoviti a pietà dell’anima mia e concedimi la grazia che io aspetto con piena fiducia della tua immensa bontà.

Ave Maria.

 

O Madre mia, rifugio dei poveri peccatori, consolatrice degli afflitti, speranza di chi dispera e aiuto potentissimo dei cristiani, io ripongo in te ogni mia fiducia e sono sicuro che mi otterrai da Gesù la grazia che tanto desidero, qualora sia per il bene dell’anima mia.

Salve Regina.

 

Gloriosa Santa Rita,

compatrona della nostra parrocchia,

Tu che fosti prodigiosamente partecipe

della dolorosa Passione di nostro Signore Gesù Cristo,
ottienici di vivere con amore le pene di questa vita,
e soccorrici in tutte le nostre necessità.
Per Cristo nostro Signore,

Amen.

 A Te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione, ricorriamo e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio dopo quello della tua santissima Sposa.

 

Per quel sacro vincolo di carità che Ti strinse all'Immacolata Vergine Maria, Madre di Dio, e per l'amore paterno che portasti al fanciullo Gesù, riguarda,Te ne preghiamo, con occhio benigno la cara eredità che Gesù Cristo acquistò col suo Sangue e col tuo potere ed aiuto sovvieni ai nostri bisogni.

 

Proteggi, o provvido custode della divina Famiglia, l'eletta prole di Gesù Cristo: allontana da noi, o Padre amatissimo, gli errori e i vizi che ammorbano il mondo;  assistici propizio dal cielo in questa lotta col potere delle tenebre, o nostro fortissimo protettore e, come un tempo salvasti dalla morte la minacciata vita del pargoletto Gesù così ora, difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità; 

 

estendi ognora sopra ciascuno di noi il tuo patrocinio, affinché a tuo esempio  e mediante il tuo soccorso, possiamo virtuosamente vivere, piamente morire e conseguire l'eterna beatitudine in cielo. 

Cosi sia.